Porcospini News Under 18

  • Home
  • /
  • News
  • /
  • U18 Fino all´ultimo minuto
« Torna indietro

U18 Fino all´ultimo minuto

23 aprile 2017

UNDER 18 CAMPIONATO 2016-’17

XIV GIORNATA 23 Aprile 2017 

Fino all’ultimo minuto 

Rugby Metanopoli - Sondrio: 29-3 (17-3) – mete (4-0) 

Formazione: (1) Izzo (Morabito), (2) Scaglione, (3) Budassi, (4) Malacart (5) Orlandi, (6) Mucili (Francescato), (7) Noè (C), (8) Riboni, (9) Rossi, (10) Oleari, (11) Weller (Croon), (12) Zermani (Dalcerri), (13) Haardt, (14) Giancola, (15) DeBiase 

5’ Sondrio (CP); 8’ De Biase (CP); 18’ Metanopoli meta tecnica (M) De Biase (T); 22’ Haardt (M), De Biase (T); 43’ Noè (M) De Biase (T), 70’ Scagione (M) 

Man of the match:Francesco Noè .Bravo Francesco, hai preso in mano la squadra dal primo allenamento, coinvolgendo fuori e dentro il campo con mille iniziative. Oggi sei stato, esemplare, nel mantenere la testa lucida e continuare a sognare il primo posto. 

Metanopoli – Sondrio, ultima partita decisiva della fase a gironi del campionato. La classifica al fischio di inizio ci posiziona a 59 punti a pari merito con Delebio; se vogliamo arrivare primi è necessaria una vittoria con 4 mete che ci permette di guadagnare 5 punti. Come in un film Hollywoodiano i ragazzi fino all’ultima azione non hanno ancora raggiunto il loro scopo. Gli ultimi 20 minuti sono stati un disastro, troppa voglia di fare, senza la necessaria calma, palloni caduti banalmente, calci sbagliati e nervosismo a mille. Sembrava proprio la giornata nò della stagione. Peccato, perché nel primo tempo avevamo espresso un bel gioco, un gioco più evoluto che nelle partite di inizio campionato. Anche con errori, ma quelli determinati dalle nostre carenze tecniche più che dal nervosismo. Al 43’ del secondo tempo, conducevamo 3 mete a 0, bastava continuare così, con la dovuta calma che la quarta segnatura sarebbe arrivata. Invece è giunta la tremarella. Fino ad un minuto dalla fine, arriviamo nei 22 di Sondrio, attacchiamo con una maul devastante da rimessa laterale, che costringe gli avversari a far fallo. Il capitano gioca la punizione velocemente, non riesce a schiacciare oltre la linea, ma gli avversari non si erano posizionati a 10 metri. Ancora punizione per noi. La giochiamo ancora, ma ci fermano, si forma il punto d’incontro e Scaglione riparte fa due passi e tuffandosi riesce a schiacciare appena oltre la linea. "Metaaaaaa!!!” è l’urlo dei ragazzi mentre iniziano a saltare ed abbracciarsi.

"Oggi, in pochi pensavano di farcela, quei 20 minuti imbarazzanti del secondo tempo, avevano fatto perdere le speranze a tutti. Ma i 15 in campo e i giocatori in panchina ci hanno creduto fino in fondo. E ci hanno fatto capire che i sogni dei ragazzi, con la giusta determinazione, non sono mai impossibili" commenta Paolo Gioia, coach, quello che ha regalato il primo campionato a questo Club! 

Score personale: DeBiase (3 trasformazioni) punti 6, Haardt, Noè e Scaglione (1 meta) punti 5

Questo sito utilizza la tecnologia 'cookies' per favorire la consultazione dei contenuti e l'erogazione dei servizi proposti dal sito.
Per prestare il consenso all'uso dei cookies su questo sito cliccare il bottone "OK".
Ti invitiamo a leggere la nostra policy.
OK