Porcospini News Under 18

  • Home
  • /
  • News
  • /
  • U18 La sveglia è suonata tardi
« Torna indietro

U18 La sveglia è suonata tardi

26 marzo 2017

UNDER 18 CAMPIONATO 2016-’17

XII GIORNATA 26 MARZO 2017 

La sveglia è suonata tardi 

Bergamo - Rugby Metanopoli: 28-29 (6-10) – mete (3-4) 

Formazione: (1) Morabito, (2) Figundio (Mucili), (3) Budassi, (4) Izzo (5) Orlandi, (6) Fiore, (7) Francescato, (8) Riboni (C), (9) Falsetti, (10) DeBiase, (11) Giancola, (12) Zermani, (13) Haardt, (14) Croon, (15) Oleari 

13’ Bergamo (CP), 15’ De Biase (CP); 34’ Giancola (M) De Biase (T); 35’ Bergamo (CP), 38’ Zermani (M), 45’ Bergamo (M-T), 47’ Bergamo (M-T), 53’ Bergamo (M), 59’ Izzo (M) DeBiase (T), 62’ Bergamo (CP), 70’ Riboni(M) DeBiase (T). 

Man of the match: Luca Orlandi. In una partita confusa Luca è riuscito a dare un po’ di ordine alla squadra. Con semplicità: touches vinte, tanti punti d’incontro e placcaggi.

 Oggi la sveglia è suonata tardi per i ragazzi di Metanopoli. Complice l’orario della partita, sommato al passaggio all’ora solare, siamo riusciti a superare gli avversari bergamaschi all’ultimo minuto, più per la voglia di vincere e raggiungere la qualificazione ai barrages che per le capacità mostrate in campo durante i settanta minuti.

Sempre in difficoltà in mischia ordinata, che ci è costata anche un giallo. Parecchio confusi in touches: non abbiamo avuto delle solide piattaforme di partenza per il nostro gioco. Poco vogliosi nel placcaggio e nei punti d’incontro man mano che passavano i minuti abbiamo fatto prendere consapevolezza ai giocatori Bergamaschi che ci hanno creduto fino alla fine. Ma la sveglia comunque è suonata, tardi. All’ultimo minuto capitan Riboni riesce a sfondare in mezzo ai pali, e con il piede di DeBiase superiamo di un punto i nostri avversari. "Questa partita poteva essere un buon test di preparazione per affrontare Delebio, Sondrio e successivamente i barrages, ma abbiamo giocato male, con poca voglia di combattere e vincere i punti d’incontro. Ci è bastato il carattere e la necessità di vincere, ma in futuro avremo bisogno anche di buon gioco e di idee chiare, altrimenti diventerà tutto molto difficile" è Il commento finale di coach Gioia. Squadra ai barrages finali con due settimane di anticipo sulla fine del campionato, resta comunque un obiettivo centrato di tutto rispetto. Score personale :DeBiase (3 trasformazioni e 1 Calcio di punizione) punti 9; Giancola, Izzo, Zermani e Riboni (1 meta) punti 5.

Questo sito utilizza la tecnologia 'cookies' per favorire la consultazione dei contenuti e l'erogazione dei servizi proposti dal sito.
Per prestare il consenso all'uso dei cookies su questo sito cliccare il bottone "OK".
Ti invitiamo a leggere la nostra policy.
OK